PREMIO LATTES GRINZANE


Il Premio Internazionale Lattes Grinzane rappresenta la rinascita, in una nuova veste sobria e rinnovata, del Premio Grinzane Cavour. Il concorso è rivolto a opere di narrativa, di autori italiani e stranieri, pubblicate in Italia nell’ultimo anno.
Il premio coinvolge direttamente i giovani tramite le Giurie Scolastiche, composte da studenti di venticinque scuole superiori, che per eleggere il vincitore valuteranno le cinque opere finaliste scelte dalla Giuria Tecnica.
Accanto è istituito il Premio Speciale della Giuria, assegnato a un autore internazionale affermato che nel corso del tempo si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico.

In accordo con lo spirito originario del Premio Grinzane Cavour, voluto da Don Francesco Meotto, il Premio Lattes Grinzane intende coinvolgere direttamente i giovani. Viene infatti riproposto il sistema delle Giurie Scolastiche, composte da studenti di scuole superiori italiane e una straniera, che per eleggere il vincitore valutano le opere finaliste precedentemente scelte dalla Giuria Tecnica in base al criterio del valore letterario e della rappresentatività delle tendenze più vive e originali della narrativa contemporanea.

Dalla quarta edizione la cerimonia finale di premiazione si svolge al Castello di Grinzane Cavour, tra le colline del Barolo, patrimonio dell’Unesco.

Fino alla nona edizione era articolato in due sezioni: Il Germoglio e La Quercia.
La sezione Il Germoglio annovera tra i finalisti l’irlandese Colum McCann con Questo bacio vada al mondo intero (Rizzoli), vincitore della prima edizione – 2011; Romana Petri con Tutta la vita (Longanesi), vincitrice della seconda edizione – 2012; l’islandese Jón Kalman Stefánsson con Paradiso e inferno (Iperborea); Melania Gaia Mazzucco con Limbo (Einaudi), vincitrice della terza edizione – 2013; l’americano Chad Harbach con L’arte di vivere in difesa (Rizzoli); l’israeliana Zeruya Shalev con Quel che resta della vita (Feltrinelli); l’americano Andrew Sean Greer con Le vite impossibili di Greta Wells (Bompiani), vincitore della quarta edizione – 2014; l’americano Peter Cameron con Il weekend (Adelphi); il norvegese Kim Leine con Il fiordo dell’eternità (Guanda); Marco Balzano con L’ultimo arrivato (Sellerio); il danese Morten Brask con La vita perfetta di William Sidis (Iperborea), vincitore della quinta edizione – 2015; lo svizzero Charles Lewinsky con Un regalo del Führer (Einaudi); il turco Hakan Günday con Ancóra (Marcos y Marcos); il tedesco Joachim Meyerhoff con Quando tutto tornerà a essere come non è mai stato (Marsilio), vincitore della sesta edizione – 2016; lo svizzero Robert Seethaler con Una vita intera (Neri Pozza); Gianfranco Calligarich con La malinconia dei Crusich (Bompiani); il francese Laurent Mauvignier con Intorno al mondo (Feltrinelli). vincitore della settima edizione – 2017; Yu Hua (Cina) con Il settimo giorno (Feltrinelli), vincitore 2018; Andreï Makine (Francia) con L’arcipelago della nuova vita (La nave di Teseo); Michele Mari (Italia) con Leggenda privata (Einaudi); Viet Thanh Nguyen (Vietnam) con I rifugiati (Neri Pozza) e Madeleine Thien (Canada) con Non dite che non abbiamo niente (66thand2nd) – finalisti 2018; Alessandro Perissinotto, Il silenzio della collina (Mondadori) – vincitore 2019; Roberto Alajmo, L’estate del’ 78 (Sellerio); Jean Echenoz (Francia), Inviata speciale (Adelphi, traduzione di Federica e Lorenza Di Lella); Yewande Omotoso (Sud Africa), La signora della porta accanto (66thand2nd); Christoph Ransmayr (Austria), Cox o Il corso del tempo (Feltrinelli) – finalisti 2019.

Il Premio per la sezione La Quercia è stato vinto nel 2019 dall’autore giapponese Haruki Murakami; nel 2018 dallo scrittore portoghese António Lobo Antunes; nel 2017 dallo scrittore inglese Ian McEwan; nel 2016 dallo scrittore israeliano Amos Oz; nel 2015 dallo scrittore spagnolo Javier Marías; nel 2014 il riconoscimento è andato London Fields (Einaudi, 2009) di Martin Amis; nel 2013 a L’Ingegnere in blu (Adelphi, 2008) di Alberto Arbasino; nel 2012 a Dora Bruder (Guanda, 2004) di Patrick Modiano (Premio Nobel 2014) e nel 2011 a Bartleby e Compagnia (Feltrinelli, 2002) di Enrique Vila-Matas

 

PRIMA EDIZIONE  2011

LA QUERCIA

Enrique Vila-Matas (Spagna), Feltrinelli

IL GERMOGLIO

  • Colum McCann (Irlanda), Questo bacio vada al mondo intero, Rizzoli – vincitore
  • Caterina Bonvicini, Il sorriso lento, Garzanti – finalista
  • Valerio Magrelli, Addio al calcio, Einaudi – finalista

SECONDA EDIZIONE 2012

LA QUERCIA

Patrick Modiano (Francia), Einaudi

IL GERMOGLIO

  • Romana Petri, Tutta la vita, Longanesi – vincitrice
  • Laura Pariani, La valle delle donne lupo, Einaudi – finalista
  • Jón Kalman Stefánsson (Islanda), Paradiso e inferno, Iperborea – finalista

TERZA EDIZIONE 2013

LA QUERCIA

Alberto Arbasino, Adelphi

IL GERMOGLIO

  • Melania Gaia Mazzucco, Limbo, Einaudi – vincitrice
  • Chad Harbach (USA), L’arte di vivere in difesa, Rizzoli – finalista
  • Ugo Riccarelli, L’amore graffia il mondo, Mondadori – finalista
  • Zeruya Shalev (Israele), Quel che resta della vita, Feltrinelli – finalista

QUARTA EDIZIONE 2014

LA QUERCIA

Martin Amis (UK), Einaudi

IL GERMOGLIO

  • Andrew Sean Greer (Usa), Le vite impossibili di Greta Wells, Bompiani – vincitore
  • Stefania Bertola, Ragazze mancine, Einaudi – finalista
  • Peter Cameron (Usa), Il weekend, Adelphi – finalista
  • Kim Leine (Norvegia), Il fiordo dell’eternità, Guanda – finalista
  • Alessandro Mari, Gli alberi hanno il tuo nome, Feltrinelli – finalista

QUINTA EDIZIONE 2015

LA QUERCIA

Javier Marías (Spagna), Einaudi

IL GERMOGLIO

  • Morten Brask (Danimarca), La vita perfetta di William Sidis, Iperborea – vincitore
  • Novita Amadei, Dentro c’è una strada per Parigi, Neri Pozza – finalista
  • Marco Balzano, L’ultimo arrivato, Sellerio – finalista
  • Charles Lewinsky (Svizzera), Un regalo del Führer, Einaudi – finalista
  • Elisa Ruotolo, Ovunque, proteggici, nottetempo – finalista

SESTA EDIZIONE 2016

LA QUERCIA

Amos Oz (Israele), Feltrinelli

IL GERMOGLIO

  • Joachim Meyerhoff, Quando tutto tornerà a essere come non è mai stato, Marsilio – vincitore
  • Hakan Günday, Ancóra, Marcos y Marcos – finalista
  • Emilio Jona, Il celeste scolaro, Neri Pozza – finalista
  • Robert Seethaler, Una vita intera, Neri Pozza – finalista

SETTIMA EDIZIONE 2017

LA QUERCIA

Ian McEwan (UK), Einaudi

IL GERMOGLIO

  • Laurent Mauvignier, Intorno al mondo, Feltrinelli – vincitore
  • Gianfranco Calligarich, La malinconia dei Crusich, Bompiani– finalista
  • Oliver Rolin, Il meteorologo, Bompiani – finalista
  • Juan Gabriel Vásquez, La forma delle rovine, Feltrinelli – finalista

OTTAVA EDIZIONE 2018

LA QUERCIA

António Lobo Antunes (Portogallo), Feltrinelli

IL GERMOGLIO

  • Yu Hua, Il settimo giorno (Feltrinelli, traduzione di Silvia Pozzi) – vincitore
  • Andreï Makine, L’arcipelago della nuova vita (La nave di Teseo, traduzione di Vincenzo Vega) – finalista
  • Michele Mari, Leggenda privata (Einaudi) – finalista
  • Viet Thanh Nguyen, I rifugiati (Neri Pozza, traduzione di Luca Briasco) – finalista
  • Madeleine Thien, Non dite che non abbiamo niente (66thand2nd, traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini) – finalista

NONA EDIZIONE 2019

LA QUERCIA

Haruki Murakami (Giappone), Einaudi

IL GERMOGLIO

  • Alessandro Perissinotto, Il silenzio della collina (Mondadori) – vincitore
  • Roberto Alajmo, L’estate del’ 78 (Sellerio) – finalista
  • Jean Echenoz (Francia), Inviata speciale (Adelphi, traduzione di Federica e Lorenza Di Lella) – finalista
  • Yewande Omotoso (Sud Africa), La signora della porta accanto (66thand2nd, traduzione di Natalia Stabilini) – finalista
  • Christoph Ransmayr (Austria), Cox o Il corso del tempo (Feltrinelli, traduzione di Margherita Carbonaro) – finalista

DECIMA EDIZIONE 2020

La giuria tecnica

  • Gian Luigi Beccaria (Presidente) Professore Emerito Storia della Lingua Italiana Università di Torino
  • Valter Boggione Docente di Letteratura Italiana e Saggista
  • Vittorio Coletti Linguista e Lessicografo
  • Giulio Ferroni Critico letterario e Storico della letteratura italiana
  • Loredana Liperrini Giornalista
  • Bruno Luverà Giornalista
  • Alessandro Mari Scrittore
  • Laura Pariani Scrittrice
  • Lara Ricci Giornalista
  • Bruno Ventavoli Giornalista

PREMIO SPECIALE

  • Protezione civile – Regione Piemonte per l’impegno nell’ermergenza sanitaria Covid-19.

PREMIO LATTES GRINZANE

  • Elif Shafak (Turchia) con I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo strano mondo (traduzione di Daniele A. Gewurz e Isabella Zani; Rizzoli) – vincitrice
  • Giorgio Fontana con Prima di noi (Sellerio) – finalista
  • Daniel Kehlmann (Germania) con Il re, il cuoco e il buffone (traduzione di Monica Pesetti; Feltrinelli) – finalista
  • Eshkol Nevo (Israele) con L’ultima intervista (traduzione di Raffaella Scardi; Neri Pozza) – finalista
  • Valeria Parrella con Almarina (Einaudi) – finalista
  • Tutto
  • 2018
  • 2019
  • 2020
  • Alba
  • bando
  • elif shafak
  • Evidenza
  • finalisti
  • Fondazione Bottari Lattes
  • Letteratura
  • libri
  • Mario Lattes
  • Mostre
  • Premio Bottari Lattes Grinzane
  • premio lattes grinzane
  • premio speciale
  • romanzi
  • slide
  • Slider
  • Spazio Chisciotte

Bando XI edizione Premio Lattes Grinzane

Undicesima edizione del Premio Lattes Grinzane In gara autrici e autori dall’Italia e da tutto il mondo Scadenza bando: 31 gennaio 2021

Elif Shafak vincitrice Premio Lattes Grinzane X edizione

Elif Shafak con “I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo strano mondo”  è la vincitrice del Premio Lattes Grinzane 2020 – X edizione 

Premio Lattes Grinzane – X edizione

Sabato 10 ottobre 2020, Teatro Sociale di Alba
Con diretta streaming sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook

Cerimonia premiazione della X edizione del Premio Lattes Grinzane

Giorgio Fontana, Daniel Kehlmann (Germania), Eshkol Nevo (Israele), Valeria Parrella, Elif Shafak (Turchia) sono i finalisti del Premio Lattes Grinzane 2020. Da Trieste a Lampedusa, gli studenti delle Giurie Scolastiche leggono i cinque romanzi finalisti e a ottobre voteranno il vincitore 2020.

Premio Lattes Grinzane 2020:
i finalisti e il Premio Speciale

Giorgio Fontana, Daniel Kehlmann (Germania), Eshkol Nevo (Israele), Valeria Parrella, Elif Shafak (Turchia) sono i finalisti del Premio Lattes Grinzane 2020 Da Trieste a Lampedusa, gli studenti delle Giurie Scolastiche leggeranno i cinque romanzi finalisti e a ottobre voteranno il vincitore 2020 Premio Speciale Lattes Grinzane 2020 alla Protezione Civile La somma da sempre destinata a un’autrice o autore di fama internazionale quest’anno sarà devoluta all’ente impegnato nell’emergenza sanitaria Covid-19 Cartella stampa: Comunicato stampa Motivazione e scheda Protezione Civile Motivazioni e schede Finalisti Biografie Giuria Tecnica Scheda Fondazione Bottari Lattes Albo d’oro Premio Lattes Grinzane Sponsor e Partner_Premio Lattes Grinzane 2020 Video: Annuncio del Premio Speciale Lattes Grinzane (Caterina Bottari Lattes, presidente Fondazione Bottari Lattes) Annuncio Finalisti Premio Lattes Grinzane (Loredana Lipperini, Giuria Tecnica) Giorgio Fontana con Prima di noi (Sellerio), Daniel Kehlmann (Germania) con Il re, il cuoco e il buffone (traduzione di Monica Pesetti; Feltrinelli), Eshkol Nevo (Israele) con L’ultima intervista (traduzione di Raffaella Scardi; Neri Pozza), Valeria Parrella con Almarina (Einaudi) ed Elif Shafak (Turchia) con I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo strano mondo (traduzione di Daniele A. Gewurz e Isabella Zani; Rizzoli) sono i finalisti del Premio Lattes Grinzane 2020, riconoscimento internazionale giunto alla decima edizione, che fa concorrere insieme autori italiani e stranieri ed è dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno. Il Premio Speciale Lattes Grinzane, da sempre dedicato un’autrice o un autore internazionale che nel corso del tempo abbia riscosso condivisi apprezzamenti di critica e di pubblico, in questo anno drammatico che vede il pianeta duramente colpito dalla diffusione del contagio da Covid-19, viene riconosciuto alla Protezione Civile italiana. La somma di 10.000 euro, di consueto destinata a una scrittrice o a uno scrittore internazionale (come Haruki Murakami nel 2019, Ian McEwan nel 2017, Amos Oz nel…

Read More

Seguici su Facebook

Le iniziative della Fondazione Bottari Lattes sulla sua pagina Facebook

Il 5 maggio annuncio finalisti

Martedì 5 maggio il Premio Lattes Grinzane annuncia i cinque finalisti 2020 e il Premio Speciale 2020 Da Trieste a Lampedusa, gli studenti delle Giurie Scolastiche leggeranno i cinque romanzi finalisti e a ottobre voteranno il vincitore 2020 Comunicato stampa Schede biografiche Giuria Tecnica Scheda Fondazione Bottari Lattes Albo d’oro Premio Lattes Grinzane La Fondazione Bottari Lattes continua a lavorare a progetti culturali e iniziative legate all’arte e alla letteratura, come il Premio Lattes Grinzane, nel rispetto di tutte le misure per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19. Martedì 5 maggio 2020 saranno designati i cinque romanzi finalisti del Premio Lattes Grinzane e il vincitore del Premio Speciale. Saranno annunciati a mezzo stampa e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes, sull’account Twitter @BottariLattes, oltre che sul sito www.fondazionebottarilattes.it. La cerimonia di designazione era prevista come sempre nel mese di aprile, in un appuntamento aperto al pubblico e a ingresso gratuito allo Spazio incontri della Fondazione CRC di Cuneo, principale sostenitore del Premio, insieme con Regione Piemonte. L’emergenza sanitaria ha costretto la Fondazione Bottari Lattes a sospendere gli appuntamenti culturali rivolti al pubblico, ma non a bloccare i progetti in corso, come appunto il Premio Lattes Grinzane, che continua il suo percorso e rimane in contatto con lettori, studenti, appassionati di libri e affamati di cultura. Organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e dedicato a Mario Lattes, il Premio Lattes Grinzane è rivolto a opere di narrativa italiana e internazionale pubblicate in Italia fra gennaio 2019 e gennaio 2020. Dopo la selezione dei cinque romanzi finalisti da parte della Giura Tecnica, la scelta del libro vincitore è affidata al giudizio di studenti delle Giurie Scolastiche diffuse in tutta Italia, da Trieste a Lampedusa. Il Premio Speciale viene assegnato dalla Giuria Tecnica a un’autrice o autore internazionale che, nel corso del tempo, si sia…

Read More

Decima edizione del Premio Lattes Grinzane

In gara autori italiani e stranieri Scadenza bando: 31 gennaio 2020

Alessandro Perissinotto vince il Premio Lattes Grinzane 2019 

È Alessandro Perissinotto con Il silenzio della collina (Mondadori) il vincitore del Premio Lattes Grinzane 2019 per la sezione Il Germoglio,dedicata ai migliori libri di narrativa italiana e straniera pubblicati nell’ultimo anno.

Lectio magistralis di Haruki Murakami Un piccolo falò nella caverna

Premio Lattes Grinzane 2019 Haruki Murakami vincitore sezione La Quercia

MURAKAMI VINCITORE LA QUERCIA. ALAJMO, ECHENOZ, OMOTOSO, PERISSINOTTO E RANSMAYR FINALISTI IL GERMOGLIO

Premio Lattes Grinzane IX edizione

I libri del Premio Lattes Grinzane in lettura a tutti al Polo del ’900

I libri del Premio Lattes Grinzane in lettura a tutti al Polo del ’900

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

CHIUDI
CHIUDI

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.