Historie du soldat, opera da camera

Histoire du soldat Luigi Maio

Alle ore 11, a Monforte d’Alba, Auditorium della Fondazione Bottari Lattes, Musiche di Igor Stravinskij su testo di Charles-Ferdinand Ramuz: L’histoire du soldat. Versione completa per violino, clarinetto, pianoforte e voce recitante:

  • Luigi Maio, musicattore
  • Daniel Radilk, violino
  • Alessandro Travaglini, clarinetto
  • Bruno Canino, pianoforte

La musica mi si è qualche volta presentata in sogno… Fu durante la composizione dell’Histoire du soldat, e fui sorpreso e felice del risultato. Non solo la musica mi apparve ma anche la persona che la suonava era presente nel sogno. Una giovane zingara seduta sul ciglio della strada. Aveva in grembo un bambino e per intrattenerlo suonava il violino… Il bambino era molto entusiasta di quella musica e l’applaudiva con le manine

I. Stravinskij

Composto nel 1918, il soggetto di Histoire è tratto da una raccolta di fiabe russe di Afanasiev e riguarda le avventurose storie di un disertore che, irretito dal diavolo, stringe con lui un patto (la cessione del proprio violino in cambio del potere e della ricchezza) che alla fine gli riuscirà fatale.

Musicista, attore e autore genovese, Luigi Maio (inventore della definizione di “musicattore”) rappresenta la più completa espressione specialistica del Teatro da Camera e di quello che lo stesso artista, creando una nuova definizione di genere, ha definito Teatro Sinfonico. Le sue performances sono state ospitate in tutti i più importanti teatri e festival italiani. Ha vinto il prestigioso Premio Nazionale della Critica Teatrale per la stagione 2004/2005. L’Histoire du soldat, approdata con grande successo allo Strehler di Milano, è il suo cavallo di battaglia (tanto che la rivista «Sipario» ha definito Maio “attore stravinskijano”) e  lo vede impegnato in una virtuosistica azione trasformistico-coreografico-vocale interpretando tutti i ruoli (Narratore, Diavolo, Soldato e Principessa).

Bruno Canino è considerato una sorta di monumento vivente del pianoforte. Ha suonato nelle principali sale da concerto e festival europei, in America, Cina, Giappone, Australia. Ascoltarlo suonare è sempre un onore e un piacere.

Gabriele Pieranunzi si è imposto all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei migliori violinisti dell’ultima generazione avendo ottenuto una lunga serie di premi in importanti competizioni internazionali quali N.Paganini di Genova, Tibor Varga di Sion, L. Spoh” di Friburgo, G. B. Viotti di Vercelli, R. Lipizer di Gorizia.

Alessandro Travaglini è un musicista fine e dotato di doti tecniche ed interpretative di assoluto primo piano. Le sue prestazioni solistiche sono ogni volta entusiastiche e caratterizzate da un suono affascinante e da un’interpretazione convincente e penetrante.

Condividere

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

CHIUDI
CHIUDI

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.